Dieta liquida: caratteristiche e vantaggi.

dieta-liquida

La dieta liquida è ottima per chi vuole portare avanti per alcuni giorni una dieta disintossicante e perdere qualche kilo. Prevede che durante la giornata o durante una parte di essa, si consumino soltanto liquidi e con grande frequenza. E’ ottima per chi vuole contrastare la cellulite infatti l’assunzione in grandi quantità di liquidi combatte la ritenzione idrica aiutando la circolazione. E’ ottima dopo le feste, quando di solito si eccede con il mangiare, ma anche in vista dell’estate per perdere qualche kilo ed arrivare pronte alla prova costume.

Portare avanti per qualche giorno la dieta liquida è molto facile: basterà infatti che durante la giornata si assumano solamente cibi liquidi tra cui passati di verdura, centrifugati, frullati, spremuta e naturalmente molta acqua. L’assunzione di liquidi viene fatta con frequenza e trattandosi di una dieta ipocalorica viene portata avanti solo pochi giorni, tipicamente non più di tre, poiché trattandosi di un regime alimentare un po’ “estremo” se portato avanti per più giorni rischierebbe di metterci di fronte a gravi carenze di nutrienti. Per questo motivo la dieta liquida è quella prevista dalla dieta della luna che viene portata avanti solo pochi giorni. Grazie alla dieta liquida si può perdere 2-3 kili in un fine settimana. Ma come detto non portatela avanti per più di 2-3 giorni.

I vantaggi della dieta liquida sono molti:

  1. disintossica l’organismo eliminando tossine e scorie, i cui accumuli in certi casi possono rallentare il metabolismo.
  2. Depura dagli accumuli di acidi tissutali dovuti all’alimentazione, che possono causare infiammiazioni, dolori a muscoli ed articolazioni, allergie o eczemi.
  3. Cura l’acidosi tissutale che può avere effetti anche sul sistema nervoso.
  4. Fa ripartire il metabolismo.

Esistono almeno tre tipi di dieta liquida:

  1. La dieta liquida disintossicante: prevede centrifugati di verdure e frullati con latte e frutta. In una dieta come questa sono banditi il sale o il brodo vegetale. E’ consentita l’acqua con o senza succo di limone, lo yogurt, il succo di carote o pomodoro. E’ consentito il gelato senza eccedere, e per i condimenti si a olio d’oliva, aceto di mele e succo di limone. E’ possibile bere thè o caffè. Durata 2-3 giorni.
  2. La dieta semiliquida di mantenimento: dura circa 5-6 giorni e può essere portata avanti dopo la dieta disintossicante, di cui condivide molti alimenti ma con l’integrazione di proteine magre, legumi e cereali integrali.
  3. La dieta liquida post operatoria: viene tipicamente portata avanti dopo un operazione di bendaggio gastrico. Sono ammessi latte, yogurt, semolino, brodo, omogeneizzati e succhi di frutta. Si sconsigliano thè e caffè che potrebbero irritare lo stomaco.
loading...
loading...
Si parla di:
Categoria:
Scritto da
Scritto il:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *