Dormire bene: alcune cose a cui non avevi pensato.

Un sonno profondo e ristoratore apporta numerosi benefici al nostro vivere quotidiano: ci consente di ricaricare le batterie, è alla base dei corretti meccanismi fisiologici del nostro corpo e per chi è fissato con la bellezza, è il presupposto per la corretta produzione di collagene, l’enzima che mantiene la nostra pelle giovane e tonica.

Dormire bene richiede disciplina ed il rispetto di alcune regole di buon senso. In questo articolo non vi dirò banalità del tipo, “non bere caffè prima di andare a letto” ma cercherò di darti qualche spunto più interessante.

Se è vero che durante il sonno il corpo si rilassa completamente, è anche vero che prima di andare a letto dovreste fare un po’ di “decompressione”. Non potete finire di fare attività fisica ed andare a letto, così come non potete staccare da una serata davanti al pc e sperare di dormire. Dovete dare al vostro corpo il tempo di rallentare, trovate qualche tecnica, quella che per voi è più congeniale, per abbassare i ritmi. Potete fare un po’ di meditazione, un po’ di yoga, farvi una bella doccia calda o rilassarvi con gli oli essenziali.

Alcune tecniche ayurvediche di tradizione indiana consigliano di massaggiare i piedi con qualche goccia di olio biologico di sesamo. Dopo il massaggio ricordate di indossare un paio di calzetti al fine di non macchiare le lenzuola.

Sempre a proposito di calzetti, sembrerebbe che dormire con i calzetti aiuti a mantenere stabile la temperatura del corpo durante il sonno, evitandovi di svegliarvi a metà nottata con i piedi ghiacciati.

Un altro modo per garantirvi una temperatura stabile durante il sonno è quello di comprare un materasso di ultima generazione. I materassi più evoluti infatti sono realizzati con materiali in grado di mantenere il tepore durante l’inverno e viceversa rilasciare il calore in eccesso durante l’estate. Per chi volesse approfondire l’argomento materassi e salute, vi rimandiamo al sito di Tammy. I materassi sono così coinvolti nella qualità del sonno e quindi nella nostra salute, da essere considerati un presidio medico sanitario e pertanto deducibili nella dichiarazione dei redditi.

Come abbiamo accennato sopra è bene evitare tutte le sostanze eccitanti come caffeina, alcol, cioccolata e zucchero, e lasciare spazio ai rimedi della nonna che effettivamente si rivelano efficaci come un bicchiere di latte caldo (anche vegetale) o la classica camomilla.

Se infine vuoi cimentarti in una respirazione veramente rilassante per il nostro organismo, potresti provare con il Nadi Sodhana Pranayama ovvero la respirazione a narici alterne di tradizione yogica. Qui sotto ho allegato un video tutorial.

loading...
loading...
Categoria:
Scritto da
Scritto il:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *