Idee per una colazione liquida o semi liquida

cvb9o4cwaaaggcm

Dopo aver parlato dei benefici della dieta liquida ci sembrava giusto, darvi alcune idee su cosa mangiare e così in questo post abbiamo voluto darvi 3 idee per una colazione liquida o semiliquida.

Idea 1 tisana + frullato.

Il frullato è davvero l’esempio di colazione liquida più semplice che ci sia. Prendete del latte vegetale, aggiungetevi frutta fresca di stagione ed i vostri semi preferiti. Chi volesse ottenere un frullato veramente golosissimo può aggiungervi un cucchiaino di cacao o di burro arachidi.

Idea 2 tè + porrige

Il porrige è una delle tipiche colazioni inglesi. Realizzato con fiocchi d’avena ed acqua, è veramente una colazione molto economica.

Potete realizzarlo sia in un pentolino sia nel microonde. Nel pentolino ponete i fiocchi d’avena e ricoprite con l’acqua, portate a bollore mescolando con un mescolo fino a quando comincerà ad addensarsi. Il porrige non dev’essere ne troppo liquido ne troppo compatto, perchè comunque quando si raffredda tende un po’ ad indurirsi. Spegnete quando avrete raggiunto una consistenza morbida.

Chi volesse utilizzare il microonde invece prenda una ciotola abbastanza alta (questo perchè il porrige tenderà a gonfiarsi), ci versi l’avena e ricopra d’acqua. Avviate il microonde alla massima potenza dopo un minuto mescolate un po’, quindi fate andare per ancora un minuto.

Una volta terminato potete addolcirlo con un cucchiaino di miele (così come il tè) ed accompagnarlo con una purea di frutta fresca di mele per esempio o di lamponi.

Idea 3 tisana + budino di semi di Chia.

I semi di Chia sono portentosi per il nostro organismo soprattutto perchè ci consentono di fare il piano di sostanze anti invecchiamento che prevengano i radicali liberi. Per fare il budino di semi di chia versate 2-3 cucchiai di semi di chia in una ciotolina e ricopriteli di latte vegetale (di soia, di riso o di mandorla) coprite con della pellicola trasparente e lasciate riposare tutta la notte. Al mattino i semi di chia avranno assorbito tutto il latte vegetale assumendo una consistenza gelatinosa. Il budino così ottenuto potrà essere arricchito con frutta fresca, secca o con semi oleosi.

loading...
loading...
Si parla di:
Categoria:
Scritto da
Scritto il:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *