Non solo dolore e congestione: alla scoperta dei sintomi della sinusite

sinusiteOltre al raffreddore e all’influenza c’è molto di più: l’inverno è il periodo principe per contrarre malanni e malesseri e, accanto ai soliti noti, ecco che ci sono anche processi infiammatori che si possono presentare con meno intensità.
Pensiamo, ad esempio, all’otite che negli adulti si presenta con rarità rispetto ai bambini o alla sinusite, l’infiammazione dei seni paranasali, che in questo articolo cerchiamo di conoscere meglio. 

Incominciamo, dunque, con vedere cosa siano i seni paranasali: attorno al nostro naso ci sono delle cavità che si estendono anche sotto gli occhi e gli zigomi; i seni paranasali sono raggiunti da una serie di stretti canalini che partono dal naso. Può accadere che, a causa di un’infezione al naso, i canalini si ostruiscano e l’aria non ventili più come dovrebbe; in questo caso, se dei germi penetrano all’interno dei canalini siamo in presenza di una sinusite.

Fra i sintomi sinusite più frequenti ci sono il dolore persistente e localizzato che può riguardare le mascelle, i denti o la fronte e che viene percepito come una pressione continua; altri sintomi sinusite sono l’accumulo delle secrezioni nasali che, una volta espulse, si presentano di colore giallo-verdastro.

Non mancano poi mal di testa e congestione nasale, mentre sono sicuramente più generici altri sintomi sinusite la febbre, la tosse e il mal di gola.
Se poi si soffre di alito cattivo non vien certo da associare immediatamente questo sintomo alla sinusite. Eppure il gocciolamento del muco può comunque portare all’alito cattivo; fra gli altri indizi non certo di facile interpretazione troviamo la riduzione del senso e dell’olfatto e il dolore acuto nei movimenti.

Fra le cause della sinusite ci sono al primo posto i virus e, in misura minore, i batteri; oltre alla sinusite da infezione, anche la presenza di polipi, allergie respiratorie o setto nasale deviato possono essere a causa della sinusite.
In generale, parliamo di sinusite cronica se l’infiammazione dura per più di 8 settimane, mentre se è di breve durata la sinusite si definisce acuta.

Sulla sinusite ci sarebbero davvero molte altre cose da dire, per chi volesse saperne di più un interessante approfondimento è disponibile al link http://www.saperesalute.it/network/malanni-invernali/altri-malanni-invernali/sinusite

loading...
loading...
Categoria:
Scritto da
Scritto il:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *