Rimedi Ayurvedici: la polvere di Tulsi

Oggi continuiamo il nostro viaggio nel mondo degli ingredienti di cui si compongono tanti rimedi naturali per la nostra bellezza ed il nostro benessere. Oggi a differenza degli altri post, non parliamo di oli ma di una polvere che viene dalla tradizione ayurvedica.

Si tratta della polvere di Tulsi anche noto con il nome di Basilico Santo.

Proprietà della polvere di Tulsi

Le proprietà ed i benefici della polvere di Tulsi sono veramente tantissimi. Noi ne abbiamo contanti 17.

  1. Funziona come agente disintossicante, detergente e purificante – sia all’interno che all’esterno.
  2. Pertanto è ottimo per la pelle – sia quando consumato che applicato a livello topico.
  3. E’ anche efficace nel trattamento di disturbi della pelle, come prurito e problemi come la tigna.
  4. Può essere utilizzato per realizzare un te, in forma di polvere o pasta
  5. Ha proprietà antibiotiche, antivirali, antibatteriche e anti-cancerogene.
  6. Aiuta a alleviare la febbre, l’emicrania, il mal di gola, il freddo, la tosse, l’influenza e la congestione toracica.
  7. È anche vantaggioso nel trattamento di disturbi respiratori come la bronchite cronica, l’asma e così via.
  8. Aiuta ad alleviare lo stress, rafforzare il sistema immunitario e facilitare una corretta digestione.
  9. È ricco di fitonutrienti, oli essenziali, vitamina A e C
  10. Il consumo regolare di Tulsi può anche aiutare a bilanciare vari processi corporei.
  11. Regola i livelli elevati di zucchero nel sangue ed è pertanto utile per i diabetici.
  12. Aiuta a regolare i livelli dell’acido urico nel corpo, eliminando così i rischi di sviluppare calcoli renali. È anche utile per coloro che già hanno calcoli renali.
  13. Secondo il Central Drug Research Institute, Lucknow, India, il Tulsi possono aiutare a mantenere normali i livelli di Cortisolo nel corpo, ovvero l’ormone dello stress.
  14. Può evitare gli effetti nocivi dei radicali liberi.
  15. È ottimo per la salute dentale e per le gengive sane.
  16. E’ efficace contro gli insetti sia come repellente sia per curarne i morsi
  17. E ‘anche vantaggioso nel trattamento di affezioni come l’epatite, la malaria, la tubercolosi, l’influenza.

Utilizzi della polvere di Tulsi

Con la polvere di Tulsi è possibile realizzare numerosi impacchi soprattutto sui capelli. Le maschere di Tulsi sui capelli permette di pulire chioma e cuoio capelluto in profondità eliminando impurità e tossine. Grazie al potere lenitivo raffresca il cuoi capelluto specie in caso di forfora. Ideale per tutti i tipi di capelli ma soprattutto quelli spenti, grassi o con forfora.

Come si usa la polvere di Tulsi

E’ possibile realizzare un infuso di polvere di Tulsi che dopo essere stato filtrato può essere aggiunto ad argilla o gasshoul per realizzare maschere per viso, corpo e capelli. Per mescolare questo composto (che può contenere anche altre erbe) ricordatevi di utilizzare un cucchiaio di legno o plastica. L’impacco va tenuto in posa dai 5 ai 15 minuti ma senza lasciare asciugare.

Può anche essere assunta per via orale in forma di thè o infuso.

loading...
loading...
Si parla di:
Categoria:
Scritto da
Scritto il:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *